17/giugno/2016

Oggi ho ricevuto le prime dieci copie del mio libro, un libro
felicemente auto-prodotto, "Caratteri" (che chiamo anche "Dove ci sei tu"), un piccolo volume che riassume il mio lavoro poetico degli ultimi dieci anni, dal 2006 al 2016.

Che dire, a sfogliarlo ho rischiato di piangere. Dieci anni e una cinquantina di pagine. Ho passato gli ultimi mesi decidendo cose che, per alcuni, potrebbero sembrare marginali: su quale carta imprimere le parole, il formato, il font; scrivere il colophon. Il colophon, in un progetto come questo, un'edizione di cento copie, ha un compito difficile, eccone una parte:
[...] Caratteri esiste in cento copie. In copertina è rappresentata una scacchiera con cento caselle. Tutte, meno una, sono occupate dal carattere cinese 'ren' il cui significato è 'persona'. La casella vuota scorre verso destra e non esiste, così, un libro che sia identico a quello che lo ha preceduto in stampa o che lo segue, la casella vuota la riempite voi, leggendo". - Considerate le ultime frasi come una forma di ringraziamento; così tante persone hanno, in un modo o nell'altro, contribuito a Caratteri che elencarle tutte sarebbe impossibile - benché, per quanto riguarda i testi e la struttura in sé, due le citerò comunque: Maria Borio ed Enrico Formica.
Ho addosso una sensazione di completezza che, un po', mi fa paura.
-
Contatti:
Facebook: Francesco Terzago
Email: francesco.terzago@gmail.com